Employee referral: buone e cattive pratiche

L’Employee referral è ideale per acquisire nuovi candidati qualificati grazie ai tuoi collaboratori. Questo canale di recruiting è particolarmente apprezzato dalle aziende. Secondo l’Apec, l’89% dei recruiter ricorre al referral dei dipendenti. Come per qualsiasi altro canale di Talent acquisition, ci sono buone e cattive pratiche.

Employee referral: un canale di recruiting sempre più utilizzato

L’Employee referral consiste nell’attrarre candidati che non erano necessariamente visibili o attivi sul mercato del lavoro. Come? Iniziando la ricerca grazie ai contatti personali (amici, familiari) e soprattutto professionali (ex colleghi, clienti, partner, ecc.).

Vantaggi dell’Employee referral (fonte: Qapa) :

  • Processo di recruiting più breve dell’88%
  • Riduzione dei costi di recruiting del 76%
  • Candidati più qualificati fin dalle prime fasi del recruiting 59%

Employee referral, best practices

L’Employee referral rappresenta un’ottima opportunità per selezionare talenti motivati e qualificati. Per ottenere il miglior risultato, è fondamentale gestirlo come si deve.

Employee referral: gioca la carta della trasparenza

Le regole dell’Employee referral devono essere chiare per tutti. Indipendentemente che il tuo processo sia “home-made” o industrializzato (con un programma di referral dedicato), i dipendenti e i “referral” devono sapere cosa aspettarsi:

  • Livello di responsabilità = raccomandazione e messa in relazione con il referral
  • Ricompensa e modalità se il referral è assunto (o se supera il periodo di prova) = premi, vantaggi, ecc.
  • Suggerire un referral non vuol dire offrire un lasciapassare = il processo di recruiting avrà comunque luogo

I dipendenti che propongono un candidato devono essere tenuti al corrente del processo di recruiting, indipendentemente che il referral sia tenuto in considerazione o meno.

Semplificare il programma di referral dei dipendenti

È importante semplificare il programma di referral. In questo modo, i dipendenti saranno propensi a proporre dei talenti e i potenziali candidati saranno più motivati.

Se chiedi ai tuoi dipendenti di proporre dei candidati, una procedura troppo complessa non farebbe altro che scoraggiarli. Se devono iscriversi a un sito web dedicato, compilare uno o più form, depositare il CV del candidato che consigliano, il processo è già troppo lungo!

Cosa ne diresti di duplicare la candidatura “one click” in referral “one click”, più semplice e veloce possibile?

Scegliere gli strumenti giusti per creare il tuo programma di referral

Qualunque sia lo strumento scelto, deve essere al servizio del tuo programma di referral. L’obiettivo è duplice:

  1. Accompagnare i candidati
  2. Ottimizzare il rapporto collaboratore/recruiter durante l’intero processo

Questo strumento dovrebbe permettere di:

  • Proporre un referral
  • Seguire ogni fase del processo di referral
  • Conoscere la ricompensa ottenuta
  • Gestire i premi di referral, se applicabile

Ciò significa anche che uno strumento di referral dedicato dovrebbe essere scelto e utilizzato non appena la tua azienda raggiunge una certa dimensione. In caso contrario, potrebbe essere difficile gestire l’intero programma di referral. Qual è il vantaggio di questo strumento? La connessione e l’integrazione nel tuo ATS per una visione d’insieme a 360°.

Vorresti migliorare l’attrattiva del tuo brand per assumere nuovi talenti? Scopri i moduli

Employee referral, tre errori da evitare

Non parlare abbastanza del tuo programma di Employee referral

L’errore da non commettere: non parlare abbastanza del tuo programma di referral.

È fondamentale prevedere un programma completo pensato e convalidato dai diversi membri del CODIR. Il programma deve essere facilmente consultabile da tutti. L’adesione globale è una necessità.

Ecco i nostri consigli per una comunicazione efficace:

  • Presenta il programma con un nome, una promessa, un’identità riconoscibile
  • Coinvolgi tutti i collaboratori nella fase di comunicazione
  • Spiega la strategia e i punti chiave ai dipendenti
  • Metti in atto azioni di comunicazione multicanale: emailing, posting interno, eventi, testimonial, ecc.

Infine, non dimenticare l’essenziale: tieni informati i tuoi dipendenti, affinché possano trasmettere le offerte di lavoro ai loro conoscenti.

Employee referral “pistone”

Il rischio di un Employee referral “pistone”, ossia senza un processo e delle regole ben definite, consiste nel selezionare i candidati sulla base dei propri sentimenti. L’opinione personale e l’amicizia possono in compenso indurre in errore.

In breve: il referral dei dipendenti non è un sistema di raccomandazione. Il referral non ottiene un lasciapassare, al contrario deve essere automaticamente integrato nel normale processo di recruiting dell’azienda.

Senza un quadro ben definito, sarebbe difficile incoraggiare il referral dei dipendenti. Se le regole del gioco non sono chiare, le probabilità che le persone vogliano giocare sono scarse. Potrebbero addirittura sorgere incomprensioni, tensioni o conflitti a danno del clima aziendale.

Trascurare la gestione del programma di referral

Il referral dei dipendenti non è un programma che si gestisce da solo. Mettere a punto un programma di referral vuol dire creare una comunità di dipendenti che partecipano al progetto. Chi dice comunità dice gestione, ma anche e soprattutto motivazione. Avendo a cuore la motivazione e l’engagement dei tuoi collaboratori, puoi dare una spinta decisiva al tuo programma.

Vorresti migliorare l’attrattiva del tuo brand per assumere nuovi talenti? Scopri i moduli

Come gestire e motivare?

  • Fornire periodicamente informazioni in merito al programma di referral
  • Chiedere il feedback dei collaboratori
  • Prevedere campagne flash specifiche
  • Avere uno spazio di scambio dedicato
  • Gamification del programma di referral

Ricordati che il referral dei dipendenti è ideale per misurare il morale del tuo team: in base al volume di referral ricevuti, è possibile stimare la motivazione e l’engagement dei dipendenti. È quindi un barometro sociale interno assolutamente da non sottovalutare!

Newsletter

Iscriviti
per fare la differenza

⚡ Votre navigateur est obslète ! ⚡

Mettez-le à jour pour voir ce site correctement.

Mettre à jour
Skip to content